PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Er contagio de l'idea

Un cane se lagnava cor micetto
d'avere ormai l'omo in gran dispetto
pè nun potè soffrì l'incoerenza
de la bontà accoppiata a la scemenza!

Credi mio caro amico a stù pensiero
che sur mio core è proprio tutto vero
defatti l' omo pensa a dilagare
e tutti quanti è annato a contagiare.

Ce basti, cità l'esempio de noi stessi
c'avemo ormai la fama de li fessi
p'avè cagnato la nostra naturale inimicizia
nell'umana e dipromatica amicizia!

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0