username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Riapro le porte del mio Essere

È passato,
finalmente posso ritornare a vivere;
dopo cieli cupi e tempeste di pioggia,
giornate fredde,
la neve sulle strade;
adesso quanto caldo
sembra che il meteo sia come me,
di nuovo positivo e sereno;
tra poche settimane intreccerò le mie radici all'albero della mia vita.
Sento passare questi giorni li vedo scorrere via e sono felice che il tempo scorra.
Unirei i continenti dividerei gli oceani x farti arrivare più velocemente ma devo aspettare ancora un pò.
Sento in faccia già
la brezza,
la brezza dell'amore, della voglia, della fame di te.
Sempre in attesa ma sempre in aumento;
i miei sentimenti sono radici profonde che si diramano verso posti lontani dove un giorno andremo.
Guardo le mie braccia forti e delicate come fiori per poterti riabbracciare a me.
Le mie labbra bramose della tua pelle.
Il mio essere è infuocato,
una meteora impazzita vagante nel mio universo,
dove al centro il sole è spento poichè è in attesa del suo nutrimento;
tu.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 12/05/2011 21:52
    ottima
  • teresa... il 12/05/2011 19:27
    Sento in faccia già
    la brezza,
    la brezza dell'amore, della voglia, della fame di te.
    spettacolari versi... l'amore prende vita!! BRAVO
  • Teresa Tripodi il 12/05/2011 18:28
    Che bella dedica Fra... bravo
  • Anonimo il 12/05/2011 17:38
    ''Sento in faccia già
    la brezza,
    la brezza dell'amore, della voglia, della fame di te.
    Sempre in attesa ma sempre in aumento''

    Bellissima applausi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0