PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le mie parole

Le mie parole
non ti riguardano più
sono scritte per quello
che eri, inutile leggerle,
non ti riconosceresti più,
sono scritte per quello
che sei stata e non sei più.
Sono solo i miei
ricordi che rivivo ogni
istante, ricordi che
frustano l'anima o
accarezzano il cuore
che tutto tramuta in dolore.
Ora non vedi, ora non senti,
un vento nuovo soffia su di te
una nuova vita, una nuova esperienza.
Ma se un giorno disperato
dovessi mai incontrare, allora si,
leggimi, sciupa le mie parole,
consuma i miei scritti,
ti saranno di conforto e mal che
vada... di rimpianto.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Dorian Gray il 15/08/2007 20:02
    Bel pensiero.
  • sara rota il 25/06/2007 09:17
    Appena un amore finisce lo si vorrebbe "bruciare", distruggere, ma si sa che non si può... fa parte di noi, dei nostri pensieri... all'altro non sipuò che augurare una vita diversa da quella avuta con noi e a noi augurarci di trovare un amore vero e sincero... prima o poi arriva per tutti.
  • Ivan Navi il 24/06/2007 20:48
    certo che puoi solidalizzare... se hai tempo e voglia leggiti anche le altre... e fammi sapere. Grazie Ivan.
  • luigi deluca il 24/06/2007 20:20
    ciao Ivan, posso solidarizzare con le tue parole? È un tema che ricorre spesso nel mio scrivere, gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0