PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tu Luna

mia lontana confidente
Coperta per metà da tende vellutate
Mi accompagni in notti insonni
Trattenendo quel che rimane del giorno precedente
Pensieri si raccolgono silenziosamente
Quesiti confondono la lucidità della mia mente
Tutto cambimuta il suo colore
i giorni si succedono
col medesimo sapore
in questa notte nel tormento
attendo la celebrazione di un nuovo sole
stanca del rumore del lamento
di chi non è capace di godere dell'amore
lampi di luce nascondono la tua metà malvagia
s' innestano nel confine
tra ragione e istinto
la tua bellezza oscura pari a quella di un dipinto
la sua lacunosa interpretazione
lascia il buio del pensiero
ad un assenza di colore
immagini, disastri, il sorgere di un nuovo amore
tu presenzi da lussò come il palco per l'attore
ti terrò così nel fluire del pensiero indelebile e perfetta
come ricordi di bambina
come l'ansia di una madre
come le notti d'estate
tu...
tutto si sconvolge ma tu..
tu..
rimani sempre tu.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • mauri huis il 14/05/2011 21:53
    la luna è lo specchio della nostra solitudine, importuna e pericolosa, arcana. complimenti e ciao
  • Giacomo Scimonelli il 14/05/2011 19:47
    adoro la luna...
  • Anonimo il 14/05/2011 17:39
    La luna confidente intima di tutti i nostri problemi. Pensa se la luna potesse parlare e raccontare!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0