PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sofia Soffia fra le Stelle

Bon ton
non son biondi i Tuoi capelli

Bon ton
né azzurri i Tuoi occhi

Bon ton
le Tue mani non sono più sante delle nostre

ma quando sciogli i Tuoi capelli
nero notte
sulle Tue spalle bianche di latte

in una danza magica di maleducate mani

i miei occhi lacrimano albe in ululati di sacri celesti ori

seduto nella grotta del Tuo ombelico
perdo ogni etichetta

mastro in anni
mi sento il Monsignor della Casa

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • angela testa il 15/05/2011 01:31
    stupendamente grande...
  • Elisabetta Fabrini il 14/05/2011 22:05
    Carinissima...
    sempre bravo!!
  • loretta margherita citarei il 14/05/2011 21:50
  • Anonimo il 14/05/2011 21:15
    bella Vincè
  • Cinzia Gargiulo il 14/05/2011 20:47
    "Monsignor della Casa"... ah bé...
    Bellissima!
  • Giacomo Scimonelli il 14/05/2011 17:43
    bella
  • Anonimo il 14/05/2011 17:42
    L'ho sempre detto io che bisogna stare attenti ai Monsignori!
  • Ada Piras il 14/05/2011 15:58
    Sei fantastico
  • karen tognini il 14/05/2011 15:44
    Meravigliosa Vincenzo... o ti devo chiamare Marcello?...

    wouuuu... miei occhi lacrimano albe in ululati di sacri celesti ori
    sei grande...


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0