accedi   |   crea nuovo account

... Un dolce avvolgere

... Come l'impalpabile ma,
sempre con splendide e desiderate emozioni,
scende la notte e
con lei lentamente,
l'oblio,
percependo la sua sensazione
dal tuo ardente calore,
dal contatto di tornite gambe, sui fianchi e,
da quel leggero tocco,
con delicata pressione,
del palmo delle mani,
sul petto del piccolo guerriero...
Ecco,
lentamente scendi,
con il bacino quasi a lambire,
con il dolce e delicato ventre,
il suo...
Ancora un poco...
Entrambi immobili,
si inebriano di quel sublime contatto...
Fremono...
Sente le tue gambe vibrare...
Sente le tue mani premere...
Lentamente scendi ancora,
l'uno si protrae,
l'altra delicatamente inizia
ad avvolgerlo e...

cala la notte,
si illumina di infinite luci dell'oblio...

Scendi ancora...

Lo avvolgi completamente nel tuo
morbido e soave abbraccio,
tra vellutati petali...

Scendi ancora...

Fino a sentire
il poggiare delle gambe sul suo bacino...
Si sentono entrambi vibrare;
l'uno,
nel sentirsi completamente avvolto,
inizia a fremere,
come bearsi di quell'abbraccio:
l'altra,
nel sentire quei fremiti,
inizia lentamente a contrarsi,
nell'avere in se

12

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Grazia Denaro il 16/05/2012 23:39
    Molto bella, apprezzata!
  • Anonimo il 03/06/2011 12:16
    Eccellente

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0