PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Non voglio uscire

Gli occhi socchiusi,
in penombra,
silenzio tutto intorno,
mondo ovattato fuori
e grigio in questo giorno.
Scorrono nella mente
fotogrammi di vita,
immagini danzano
nitide o sfuocate
si soffermano,
a ferirmi il cuore.
Eco di tempi lieti, andati,
ormai lontani.
Nostalgie indugiano...
Le sento, fanno male
ma non le caccio via.
Lenti trascorrono minuti
e ore
malinconia sovrana dentro al cuore
Ombre lunghe nella stanza
Mi sembrano gendarmi
Venuti qui
A sgridarmi
per il mio torpore...
Ma io non voglio uscire.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • lidia filippi il 15/06/2011 22:28
    ti ringrazio Cla! L'importante che si tratti di una solitudine scelta, altrimenti è sofferenza e basta...
  • Anonimo il 15/06/2011 20:59
    accade a volte di voler stare sole... senza vedere alcuno... con i nostri ricordi... e nostalgie... come ti capisco cara Lidia... hai ben espresso in questa bella poesia la ricerca della solitudine...
  • lidia filippi il 30/05/2011 21:43
    Grazie Bruno! Non ti preoccupare, è un po' difficile riuscire a leggere tutto! Ci vorrebbe tanto tempo a disposizione. Ti ringrazio moltissimo del tuo passaggio e del gradito commenti. Buona serata!
  • Bruno Briasco il 30/05/2011 20:06
    Bellissima. Me l'ero persa camin facendo nel sito. Perdonami.
  • lidia filippi il 28/05/2011 15:00
    Grazie Smeraldoeneve!
  • Anonimo il 28/05/2011 10:53
    La nostaligia ti prende e ti porta via senza nemmeno chiedere il permesso. Sono attimi che scivolano via... e nn si può più ritornare indietro. Alle volte ci chiede il perchè di ciò.. ma la risposta nn arriva.. nn esiste una risposta, succede e basta, perchè deve succedere. Brava, una poesia che ti prende l'anima.
  • lidia filippi il 25/05/2011 16:39
    Grazie Elisa! È vero, non è detto che sia un male ascoltare i ricordi, puechè non vi si indugi troppo! Un abbraccio
  • ELISA DURANTE il 25/05/2011 07:55
    Essere indulgenti con le proprie memorie è un esserlo con se stessi. Molto piaciuta!
  • lidia filippi il 18/05/2011 21:08
    Ti ringrazio del bellissimo e genroso commento caro Giacomo! Credo tu abbia colto nel segno. Un abbraccio
  • Anonimo il 18/05/2011 11:54
    Mi era sfuggita questa bella poesia... ero a Pisa per una gara di nuoto. Anch'io vengo colto spesso dalla nostalgia e pure io non la scaccio, anzi a volte mi ci crogiolo in quel triste ma vivo torpore. Molto apprezzata, Lidia. malinconica al punto giusto, efficace... così l'ho sentita. Ciaociao
  • lidia filippi il 16/05/2011 21:08
    Grazie Ignazio e Sergio! Davvero gentili! A volte, nel tentativo di farli rivivere in noi, tratteniamo i ricordi e dimentichiamo il presente. Un abbraccio
  • Sergio Fravolini il 16/05/2011 09:02
    Molto bella mi piace.

    Sergio
  • Aedo il 16/05/2011 00:19
    Proprio nei momenti di malinconia la memoria ci soccorre, facendo emergere momenti perduti e di grande impatto. Brava!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0