username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sera

Fra i pori infreddoliti si rannicchia la mia sete
di calore,
osservo il cielo che s'adombra
e celata dal sipario chiaroscuro
cala l'aria fina della sera,
insolente di pienezza
all'erba china di rugiada ancor sospesa
si nega anche la danza della luna

tento la fuga
assieme al sole che va in cerca di sereno,
lo troverà
lontano dai miei brividi interiori
dagli occhi bassi ed arrossati dai tramonti
che ho smesso di contare
ed anche ora
dietro lo nubi che coprono le rughe della notte
mi fermo a respirare
della vita
l'inizio d'una fine preannunciata
dando un senso alle mie grida
mascherate d'arcobaleni orlati di silenzi.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • loretta margherita citarei il 16/05/2011 18:42
    ottima, coinvolgente nelle immagini abilmente descritte
  • Giacomo Scimonelli il 16/05/2011 17:32
    ben scritta e bella... piaciuta
  • Alessia Torres il 16/05/2011 17:09
    "... arcobaleni orlati di silenzi..." bellissima espressione! Magnetica poesia!
  • Anonimo il 16/05/2011 15:21
    Delicati pensieri. Un quadro dipinto con colori tenui che regalno immagini trasparenti.
  • Giuseppe Bellanca il 16/05/2011 14:13
    versi molto belli e profondi uniti a delle immagini che s'incastonano con i tuoi versi perfettamente... bravissima ciao...
  • Sergio Fravolini il 16/05/2011 13:28
    Densa e bella mi piace.

    Sergio
  • Laura cuoricino il 16/05/2011 13:06
    Versi molto profondi, con particolari immagini!
  • Anonimo il 16/05/2011 11:36
    Chissà se riusciremo mai a dare un senso alle nostre grida! Bella poesia con immagini che si sposano alla perfezione col significato intimo del testo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0