PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ogni volta che ti penso

I lamenti si scuotono
dalla tovaglia del dolore.
Cerco di farli cadere giù
dal palazzo dei ricordi.
Le corde del sentimento
vibrano
sotto il lampione
della speranza
restando nella penombra
quasi cercata.
Giace la malinconia
infinita
come il filo d'amore
che pende giù
da quella stessa altezza.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 17/05/2011 08:25
    quanta malinconia pienamente vissuta
  • loretta margherita citarei il 16/05/2011 18:30
    dolce, bella
  • Giacomo Scimonelli il 16/05/2011 17:04
    dolce e bella...
  • Sergio Fravolini il 16/05/2011 15:35
    Molto bella e in particolar modo il titolo.

    Sergio
  • Francesco Giofrè il 16/05/2011 15:27
    l'amore che ci spinge sopra l'everest ed un attimo dopo siamo vicino al nucleo della terra... difficoltoso galleggiare nel mare dei nostri amori!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0