PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pazzia

Ho chiuso alle mie spalle porte,
spazzando dolore e menzogna.
Spolvero muri antichi
e dipingo di rosso l'orrore creato.
Lavo lacrime di sofferenza provata
dinanzi a ciò che non volevo
perché ciò che volevo
l'ho lasciato fuori a quella porta
ritrovandomi dentro
alla mia stessa pazzia.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Antonella Marseglia il 18/05/2011 10:41
    Penso che quando non si fa, in amore, un qualcosa che invece si vuole realmente... si possa solo impazzire dopo...
    Giacomo la linguaccia va bene comunque non preoccuparti, è simpatica!
  • Giacomo Scimonelli il 18/05/2011 05:40
    la linguaccia non capisco mome sia apparsa... scusami è involontaria...
  • Giacomo Scimonelli il 18/05/2011 05:39
    :bravoiacuta
  • loretta margherita citarei il 17/05/2011 21:48
  • Francesca La Torre il 17/05/2011 19:40
    Bella e profonda, scritta perche' veramente sentita, complimenti.
  • Giacomo Scimonelli il 17/05/2011 18:27
    piaciuta... scritta bene
  • Anonimo il 17/05/2011 18:25
    riflessiva... bella... ciaoo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0