accedi   |   crea nuovo account

STRANIERO

Strana notte
Tra terra e
Stelle
Cristalli di sale
Dalla mia
Pelle
Calore intenso
Come fornace
Non è
La stanza,
Non è
L’estate,
È dentro di me e
Non riesco a
Capire
È dentro di me
E vorrebbe
Uscire..
Chi è lo
Straniero
Che mi smuove
Il pensiero?
È un’illusione
O è proprio vero?
Le orecchie
Sentono
Pronunciare il suo
Nome
Che sale diritto e
Spedito
Dal cuore…

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • augusto villa il 30/12/2008 23:23
    Bella, soprattutto se ti riferisci a "Lui"... Penso sia Lui... lo Straniero!
    Bacio!!!
  • sara rota il 10/05/2007 22:46
    Anche in questa poesia sento l'irruenza che scaturisce da un amore, forse misterioso, ma tale... mai nascondere le emozioni...
  • Riccardo Brumana il 05/05/2007 02:08
    il tuo stile è indiscutibile, ma a mio parere non hai lasciato libero sfogo alle tue emozioni mentre la scrivevi. carina...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0