PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vento

Vento che soffi
sulla nostra pelle.
Il nostro amore è come lui
passa e và...
Un giorno ci diciamo "Ti amo"
e poi quelle parole
spariscono
coeme scritta
sulla sabbia
dopo il passaggio del mare.
Poi ritornano,
come barche distrutte dalla tempesta
per poi
sparire nuovamente
e diventare fantasmi
di antichi ricordi.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • mary rose il 19/05/2011 20:47
    grazie sergio =)
  • Sergio Fravolini il 19/05/2011 02:01
    Il titolo mi piace molto.

    Sergio
  • mary rose il 18/05/2011 14:57
    Grazie mille!!! =) questa è la mia prima poesia pbblicata in questo sito e sono felice che piaccia...
  • Anonimo il 18/05/2011 11:21
    ... perchè dico si debbono avere sempre tali tipi di fantasmi e antichi ricordi... ma non possiamo amare e essere amati sempre... uffa... molto bella e concordo malinconica..
  • Giacomo Scimonelli il 18/05/2011 05:16
    malinconica e triste... semplice e bella