accedi   |   crea nuovo account

Quel lampo

In una notte,
io, cielo calmo,
indifferente ai venti,
confinato nel mio stare in alto,
mi squarci,
tu, lampo,
accecante, svelta, feroce.

Nessun temporale,
neppur una goccia.

Mai ebbi tanta voglia di riempirmi di nuvole.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Guido Ingenito il 20/05/2011 01:43
    naturalmente carinissimo il suo commento
    grazie Daniele!
    Guido
  • Anonimo il 19/05/2011 09:43
    Naturalmente Delizioso il suo componimento. Salve
  • Guido Ingenito il 19/05/2011 01:30
    grazie Giacomo!
    buonanotte!
    Guido
  • Giacomo Scimonelli il 18/05/2011 17:27
    bella!!! piaciuta
  • Guido Ingenito il 18/05/2011 16:01
    vi ringrazio tutti, con grande affetto

    Guido
  • Paola B. R. il 18/05/2011 12:30
    Ai forti lampi
    non si è indifferenti!
    BELLISSIMA Guido!
  • Ada Piras il 18/05/2011 09:37
    BELLA!
  • angela ambrosini il 18/05/2011 09:03
    bella mi piace
  • Anonimo il 18/05/2011 08:53
    Bella l'idea della folgore che squarcia il cielo, privandolo quindi della sua altezzosa solitudine. Molto bella la chiusura. Ciao Guido.
  • Ornella Gori il 18/05/2011 07:41
    Riempirsi di nuvole in un lampo notturno.
    Molto bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0