PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Scrivo, penso, terapia

Scrivo di tutto
scrivo di bello e di brutto
scrivo di tutto spesso
di quello che penso adesso.
Penso che la tecnologia
è fatta con la magia
che i bimbi son' nati dal cavolo
che manca il pane sul tavolo.
Non so se domani avrò ricordato,
quello che fin oggi ho pensato
per questo che scrivo sul foglio
tutto quello che voglio.
Ho voglia di ridere
ho sete di scrivere
e quado ho tanta fame
penso a pane e salame.
Penso che un domanì
non avrò più trent'annì
e penso che il più vecchio del mondo
avrà cento annì e un secondo.
scrivo sul foglio
ciò che voglio,
il foglio nel suo tacere
ascolta il mio parere.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 19/05/2011 19:35
    Bella, sembra una filastrocca, ma è molto bella, brava
  • rosaria esposito il 18/05/2011 17:15
    uè... mi è piaciuta.. carina carina.. come un Palazzeschi bambino...
  • Ada Piras il 18/05/2011 15:19
    Mi è piaciuta molto, scrivi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0