username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Se vuoi

Se vuoi
questa stagione resta accesa
benchè folate d'apatia spirino forte
e a te, minuta e smunta
d'un male esistenziale che consuma
già sia greve
l'inquieta quiete della sera

se vuoi
saprò ascoltare
se il dire potrà sciogliere le neve del tuo cuore,
conosco l'iceberg che ti preme
e il moto inerme che trascina a fondo
aspirandoti nel gorgo della notte

se vuoi
ti scalderò la mano coi miei sogni
figli illegittimi del mondo che ci tiene in pugno,
illusi come l'oggi

fogli bianchi
disperatamente speranzosi
più di ieri.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • loretta margherita citarei il 18/05/2011 22:08
    meravigliosa
  • Salvatore Ferranti il 18/05/2011 20:50
    una poesia davvero molto bella.
    un caro saluto
  • Anonimo il 18/05/2011 20:30
    Una stesura fantastica, bellissima triste ma splendida
    Ah c'è Zorro!
  • Anonimo il 18/05/2011 18:47
    Oggi, in nome di Zorro e di coloro che dicono senza dire, dico che la tua poesia esprime tutto il talento e la sensibilità dell'autore.
  • Anonimo il 18/05/2011 16:08
    tristezza e speranza... in un abbraccio... bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0