accedi   |   crea nuovo account

Il cuor ribelle

Una canzone mi trasmette
un’emozione, scrivo parole, frasi, il mio cuor si intromette
in questa vita mia, felice o triste, comunque sia
una penna, un foglio, scolpisco parole a più non posso.

Chiudo gli occhi bollenti,
le lacrime scorrono possenti,
lungo il viso mio,
quando penso te amore mio.

All’improvviso si intromette
il mio cuor che si lega facilmente,
ribelle ed impetuoso scrive,
tra il dolore e le lacrime mai questa forza si reprime.

Mai smette di farmi sognare
il cuore mio mi fa accelerare
sulla berlina potente,
veloce attraversa il mio viso una lacrima bollente.

Penso ad un nuovo amore
deluso dal passato, ma questo cuore non muore
batte violento scrive parole anche buttate al vento,
ma trova sfogo così, un cuor profondo di sentimento ogni dì.

Fin quando il sangue scorrerà
questa voglia di sognare mai perirà.
Non mi importa di soffrire
sognar per sempre e mai gioire.

Non mi importa della realtà
dura triste nera per quanto lo sarà,
a pugni faccio con la vita
ogni sogno ricolma la più grande ferita.

Sorrido davanti al mio specchio
la barba luccica, gli occhi ridono, certe volte manco io me lo aspetto,
salgo sulla potente berlina, musica ad alto volume, anche senza melodica rima
musica degli anni ottanta, piede un po’ pesante, ma la prudenza mai manca,
a questo cuore ribelle che di scrivere mai si stanca.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0