PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nessuno più vede

Il mio pianto
chiuso dentro l'unico
immortale silenzio.

Oh! Che strano tesoro
che ho incontrato
in questo cielo senza nuvole.

Dolci scie
s'inabissano fedeli
sotto di me.

L'astratto ora si fonde
per affondare dolcemente
in quell'incubo chiamato amore.

 

4
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 19/05/2011 17:08
    piaciuta molto
  • Anonimo il 19/05/2011 17:01
    ti sento molto vicino... la malcelata malinconia è molto simile

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0