PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quella casa

quella casa
tra ciottoli
ornati di ostinate viole,
il porticato ricamato
di grappoli di glicine,
il dondolo tra gli
archetti di rose ----


solo rovine adesso
tra gramigna e sparuti
fiori selvatici -

i miei passi sul selciato
rincorrono corse fantasma
di bimbi ormai adulti,
gli occhi vedono finestre
ormai frantumate -


Il cuore cerca il
passato splendore,
tende la mano verso
frammenti di pietre,
solo tu sei ancora
qui-

assieme ricostruiremo
ogni cosa, fonderemo
un futuro migliore -

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Anonimo il 17/08/2013 06:16
    Apprezzata, complimenti...
  • Bruno Briasco il 21/05/2011 08:44
    Mi sembrava di vedere la scena e un velo di manlinconia miha avvolto ripensando al mio trascorso in campagna quando, bambino, ... molto bella Grazia...
  • ELISA DURANTE il 19/05/2011 21:34
    Il passato rappresenta le nostre radici. Molto bella e delicata.
  • Anonimo il 19/05/2011 21:30
    bellissime reminescenze... ricordi lontani... con sprazzi di speranza bella grazia
  • Maria Rosa Cugudda il 19/05/2011 21:03
    Apprezzata particolarmente, il passato fa parte di noi!
  • grazia savonelli il 19/05/2011 19:49
    ciao rosanna benvenuta in questo sito ------ avremo modo di scambiare opinioni ciao
  • rosanna gazzaniga il 19/05/2011 18:57
    bellissima questa nostalgia e voglia di ricostruire anche ricordi!
  • Alessia Torres il 19/05/2011 18:28
    In un abbandonarsi di nostalgici ricordi, una poesia che svela grande speranza...
    Mi piace molto!!!
  • loretta margherita citarei il 19/05/2011 17:45
    bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0