PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il risveglio dell'anima libera la mente

Nel Tuo essere paesaggio
mi metto a nudo

tingendomi in trasparenza di mare
ed in luce di sole

T'avvolgo
di caldi umidi azzurri
sfidando
le caldane moleste d'altri invisibili abbracci

la notte mentre dormi
oso
sfiorare il corpo delle Tue labbra in raggio di luna

sorpresa
da cosi tanta sensibilità
Ti svegli

subito
guardi sulla riva dei sogni fra le acque del lago incantato

ma vedi solo
un volo di fragili cigni attraversare arrossendo le cime innevate
dei monti in cielo

non ti accorgi di me
funambolico pensiero sgambettante

intrappolato per i capelli
fra le fessure della Tua benedetta persiana

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 20/05/2011 20:01
    Sempre splendide e piene di pathos, bravissimo
  • Giacomo Scimonelli il 20/05/2011 11:58
    ''... la notte mentre dormi
    oso
    sfiorare il corpo delle Tue labbra in raggio di luna...''

  • karen tognini il 20/05/2011 09:49
    la notte mentre dormi
    oso
    sfiorare il corpo delle Tue labbra in raggio di luna

    sorpresa
    da cosi tanta sensibilità
    Ti svegli...
    E qua c'è tutta la tua genialita'... un po' ermetica... ma incredibilmente bella...
    Ciao Vi... magico...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0