accedi   |   crea nuovo account

Calore e freddo

L'afoso vento sussurra
ad occhi smarriti,
cristalli smorzati
dall'erosione della sabbia.
E il deserto sconfina
tra lande prive d'acqua e d'ombra.

Arde la bocca
nel digiuno dell'anima.
Dipendenza tossica
di sussultanti specchi,
indefinibili forme che
all'orizzonte giocano,
ballano, mi canzonano.

E tra il calore e il suolo
s'intravede l'inconscio,
un desiderio profondo
che scavalca l'io e l'orgoglio,
e t'afferra nell'errante sogno.
Una chioma argentea
soffice e forte,
decisa a non sbiadire
tra battiti di mano.

E il battito evoca l'odore
tra arie incendiate da soli solfurei,
tra granuli scostati da terrestri intestini.
E per un attimo
accarezzo la tua immagine
che dentro porto, e sorrido.

Ora l'alito di ghiaccio
spazza e sferza la visione,
e il deserto muta
in impalpabile ghiaccio,
destinato a sciogliersi
col gelido andare del tempo.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Alessio Renna il 21/05/2011 18:31
    vi ringrazio...
  • Giacomo Scimonelli il 21/05/2011 07:38
    ''... E tra il calore e il suolo
    s'intravede l'inconscio,
    un desiderio profondo
    che scavalca l'io e l'orgoglio,
    e t'afferra nell'errante sogno...''

    bellissima... versi ben scritti... tra le tue più belle
  • loretta margherita citarei il 20/05/2011 21:50
    ottima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0