username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il vestito da sposa

Esangue il tuo viso sul bianco cuscino.
Lo sguardo inseguiva giorni lontani,
mentre la mano stringeva,
con la forza di bimba.
Dalle labbra tentavi sofferte parole,
volevai gridare il tuo amore,
pronunciare ancora una volta il nome a te caro,
ma vano fu il disperato tentare.
Te ne andasti così quella mattina di sole,
mentre dal mare giungeva profumata la brezza,
che la tenda faceva frusciare silente.
Ricordo il suo viso, ricordo i neri capelli,
ricordo il sorriso sereno,
le storie di fate che mi narrava la sera
per farmi dormire.
Son cari ricordi di bimbo, ormai tanto lontani.
Te ne andasti così,... seguita dai pianti,
nel tuo bianco vestito da sposa.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • silvana capelli il 16/09/2011 15:16
    Nel tuo dolore c'è tonto amore per la tua sposa, i ricordi, sono i sapori della vita...
    Dolce, amara, incantevole... bella! un caro saluto,
  • Anonimo il 26/05/2011 16:13
    Dolce e struggente, inneggiante alla vita, mentre narra della morte... complimenti!
  • Ugo Mastrogiovanni il 25/05/2011 17:17
    Anche il dolore per la perdita di una persona cara fa parte del processo artistico di un poeta, Bruno Guidotti lo esprime con forza in questi suoi versi e ci commuove.
  • Anonimo il 24/05/2011 12:39
    commovente intrisa di amore ed amaro dolore... sempre belle le tue opere Bruno...
  • loretta margherita citarei il 20/05/2011 21:46
    bellissima, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0