username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La Forgia di Eros Rose

Forgiate
le chiavi dei nostri cuori

in un'orgia
di sole

s'aprono
in cespugli di rose
i sigilli cherubini
dei nostri corpi

i rami secchi
della morte
si disintegrano

integrandosi
in luminosa danza

sollevano in cielo una polvere di sabbia

più nessuna distanza
fra di noi

granelli gemelli

oro
di un deserto fluttuante

uniti
in gemme

da soavi briciole di mare

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • M. Seramidi il 22/05/2011 11:28
    ho sentito il deserto e il mare. bravo!
  • nicoletta spina il 21/05/2011 23:17
    Chi meglio di Te sa parlar d'Amore, e farne sempre Poesia con il sussulto di sensi e cuore.
    Mi inchino e ascolto le tue magnifiche vibrazioni.
  • loretta margherita citarei il 21/05/2011 22:28
    granelli gemelli.. originalissima
  • Giacomo Scimonelli il 21/05/2011 21:34
    poeta dell'amore... i miei complimenti per la tua ennesima POESIA
  • Don Pompeo Mongiello il 21/05/2011 19:58
    Lo Magno ancora una volta di alloro ti cinge, per questa tua veramente eccezionale!
  • Anonimo il 21/05/2011 19:28
    "i rami secchi
    della morte
    si disintegrano

    integrandosi
    in luminosa danza "

    Bellissima come sempre... davvero prezioso il gioco di parole tra eros e rose... buona serata, Vincenzo
  • Anonimo il 21/05/2011 18:14
    Una gemma preziosa questa tua, applauso e inchino, bravissimo
  • Cinzia Gargiulo il 21/05/2011 15:21
    Ottima Vincé...
    Bacioni...
  • teresa... il 21/05/2011 14:32
    più nessuna distanza
    fra di noi

    granelli gemelli

    oro
    di un deserto fluttuante

    uniti
    in gemme

    da soavi briciole di mare
    questa è poesia. è sempre un piacere leggerti
  • Anonimo il 21/05/2011 14:27
    versi bellissimi...
  • Anonimo il 21/05/2011 13:38
    bella poesia piena di speranza... via i rami secchi della morte meravisliosa
  • karen tognini il 21/05/2011 12:00
    Vincenzo...è una melodia dolcissima la tua Poesia...
    regali ogni giorno gioielli del tuo cuore...
    Sei.. non te lo dico... lo sai quanto ti stimo...!!!... più nessuna distanza
    fra di noi

    granelli gemelli

    oro
    di un deserto fluttuante

    uniti
    in gemme

    da soavi briciole di mare
    Ciaoooo
    k
  • Laura cuoricino il 21/05/2011 12:00
    Ah, quella chiusa, Vincenzo!!!
    Sei meraviglioso e scurmente innamorato!!!
    Bravissimo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0