PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quel meraviglioso appiglio

il dolore mi sovrasta
concedendo brevi sorsi di vita
mi guida e mi devasta
dalla tua dipartita

i ricordi sempre più ferocemente
tendono i fili del legame sognato
che procede immaginario nella mente
a formar drappeggio inestimato

mentre crude la realtà sovrasta
sull'ormai folle fantasia
e della rinascita maldestra
mi mostra la reale via

questa gelida riscoperta
che ad ogni triste risveglio
l'alba mi riporta
strappandomi dal mio appiglio

di cui resta lieve presenza
alimentata dalla speranza
d'amor, brivido d'essenza
unico superstite alla tua assenza

così il sogno torna ardito
ogni notte, ad ogni mio respiro
occupando lo spazio più recondito
assumendo forma di ogni mio desiro

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Riccardo Rossi il 08/09/2011 00:17
    un amore vero, una appiglio saldo, che quando viene a mancare...
  • Giulia Gabbia il 22/06/2011 09:14
    bella e molto profonda con una lirica poeta bendefinita
  • Giacomo Scimonelli il 21/05/2011 21:11
    piaciuta...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0