PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Diozio

Sentimento di vergogna,
la più grande.
Succhio il tempo
attimi annessi.
L'attimo è una vita
ed io non la guardo
quando passa.
E chi sono io,
Dio forse?
Forse.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Ada FIRINO il 12/04/2008 11:58
    Elenio, afferra la vita! AFFERRALA!
  • roberto mestrone il 16/05/2007 09:46
    Comprendo i tuoi commenti...
    Sei DIO...
  • antonella ninni il 06/05/2007 02:12
    prova a fermarti per guardare la vita.. può essere bella.. brutta.. ma vale la pena viverla.. bravo
  • ELENA MACULA il 05/05/2007 13:24
    AMBIGUA MA BELLA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • laura cuppone il 05/05/2007 11:22
    è un vero peccato,
    tu che ne hai la possibilità
    avere tempo
    e non
    volerne... L
  • Diana Moretti il 05/05/2007 10:18
    È vero che siamo noi in larga parte la causa e l'effetto della nostra vita. Questo ci rende grandi ma anche fragili nella nostra libertà nel darle un senso. Mi è piaciuta. Complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0