PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Piccolo sole

adoro il tiepido sorriso
di un sole distratto che lo rende
simile a questa vita priva
di ancore, vagante, attraversa
fragili coscienze e sperdute
metropoli tenendo lo sguardo
fisso verso il cielo ricolmo
di nubi. Ogni suo movimento,
giudice di tante giornate,
scalda ma non scioglie i freddi
ghiacciai che bloccano occhi
e mente di questi corpi spenti
plagiati da troppe luci. Cerco
smanioso le porte del nuovo
mattino lungo strade disegnate
con questa penna. Il foglio perso
in un soffio di vento si sposta
vicino ad un raggio di luce,
distante dai miei pensieri.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 19/09/2011 16:21
    poesia molto bella... intensa piena di bellissime metafore bravo 5 stelline carla
  • Menichetti Serenella il 18/09/2011 17:57
    Ogni suo movimento,
    giudice di tante giornate,
    scalda ma non scioglie i freddi
    ghiacciai che bloccano occhi
    e mente di questi corpi spenti
    Molto intensa veramente bravo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0