username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ammore a primma vista

Chianu chianu
balla cu me,
tu si na rosa
e maggiu;
e li petali
toje
s'apreno sulu
pe' me.
Rosa
te cchiamme,
e prufumi
commu a megliu,
ambriacu me sentu,
eppuru nu gucciu
nun aggiù avutu,
e te vegu
comme
a cchiu bella rosa rossa
de chisto mesu
e maggiu.
Nu vasu tua
e songu
in paravisu.
A oh!
A chi aspietti?
Nu vasillu,
magari
a pizzichillu
rammi
e duoppu,
duoppu
lassamu a lu distinu
chellu che vole.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Maria Rosa Cugudda il 24/05/2011 10:17
    Piacevole e incisiva, molto apprezzata!
    complimenti!
  • Anonimo il 24/05/2011 00:20
    Veramente bella e originale!
  • Anonimo il 23/05/2011 22:01
    fortissima, bellissima poesia Pompeo. ciao Salva.
  • loretta margherita citarei il 23/05/2011 21:02
    bella, complimenti don, sempre originale
  • teresa... il 23/05/2011 17:30
    ma che meraviglia donnnnn è bellissima i miei complimenti non smette mai di stupirmi
  • angela testa il 23/05/2011 16:45
    L'ho letta cantando... bellissima... un sentimento unico l'amore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0