PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Memoriamor

Quando le dita sfiorano i tasti del pianoforte
il cuore non batte più, vibra.
Vibra come le corde del pianoforte e
suona un'antica melodia.

Ricordi di verdi prati, profumi salmastri,
corse audaci sulla scogliera.
Gli spruzzi giungono fino a noi
ci bagnano, le gocce si mischiano.

Sudore, gocce di mare, sale con sale,
amore, sapore, calore.
Qui nella brughiera, l'erica incornicia
i nostri corpi, abbracciati.

Ho sorbito le tue gocce, tu le mie,
il presente è qui, poi svanisce.
Tutto diventa passato, dolore, nostalgia,
suona ancora musica antica.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Bruno Briasco il 26/05/2011 21:52
    Splendida Patrizia... splendida... nostalgica ma vera
  • Giacomo Scimonelli il 26/05/2011 20:56
    5 stelline x te... ottima e ben scritta...
  • Anonimo il 26/05/2011 10:17
    bellissimi ricordi velati da malinconia... l'erica nella brughiera... bellissime immagini complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0