username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

vecchio falco (tratto da Cesca e PDL)

Il vecchio falco, volando sui campi di verdura,
vide un tenero pulcino, solo e abbandonato;
“ecco il mio pasto”, pensò tutto contento.

Planò per terra, per ghermire la creatura
e l’uccellino, invece d’essere spaventato,
lo guardò dicendo :” gioca con me, voliamo nel vento!”

Il predatore rimase subito interdetto,
questo cucciolo, non teme il mio rostro,
m’offre addirittur la sua amicizia!

Ch’io possa per sempre, esser maledetto,
la gallinella ha spezzato, il cuor del mostro,
sarà per me non più cibo, ma fonte di letizia!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Pietro Zappia il 25/06/2008 17:54
    sembra un racconto per bambini... ma in realtà racchiude un mare profondo!
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 22/05/2008 18:25
    anche questa me la ricordo e mi fa tanto sorridere
  • Anonimo il 25/05/2007 14:56
    Complimenti, mi piace molto. A presto.
  • sara rota il 24/05/2007 16:45
    Bella, anche tu hai dato una "sferzata" alla legge della natura. Bravo
  • Ezio Grieco il 22/05/2007 12:54
    ... Luigi, è bellissima!!!
    Clezio
  • Raffaele Ditaranto il 19/05/2007 20:15
    bella molto bella, è da raccontare ai bambini prima che s'addormentino
  • celeste il 06/05/2007 20:54
    Basta che non sia come il sindaco di MIlano. Sono con te

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0