PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A mio padre

Lottando in silenzio,
mentendo a te stesso,
hai sacrificato serate,
per posare una volta sola il tuo sguardo,
su dalla cima di quel monte,
ove a valle scorgi
tutta quella che è stata la tua vita.
E non senti freddo,
in questa notte serena.
Non entri in casa,
all'arrivo della neve,
che cade silenziosa
facendoti compagnia,
quasi senza che tu te ne accorga.
E se qualcuno passa,
nascondi la tua ombra,
all'ombra della luna.
Solo tu sai
quanto il tuo cuore sia nomade,
nel deserto delle immagini.
La solitudine per te
è nella risata che usi
per nascondere il tuo segreto

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 29/08/2009 12:37
    bellissima
  • Antonella De Marco il 10/05/2007 23:47
    Conoscendoti, la sento una poesia molto "densa"...
  • NICOLA RICCHITELLI il 07/05/2007 17:14
    molto sentita
  • Giorgio Carana il 07/05/2007 15:47
    non perchè abbia perso da poco il mio ma sei stata bravissima
  • antonella ninni il 07/05/2007 00:39
    bellissime parole.. bravissima
  • laura cuppone il 06/05/2007 23:12
    10! mi è piaciuta molto... L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0