PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Acescenza

Logorroici silenzi
di stagioni scadute,
stagionate nella rovere
di botti vacuamente apatiche
da cui spillar non posso
il rosso delle tue labbra
e la mescita saggiar
dei tuoi gradi zuccherini
Fermenta l'assenza
nel mio ventre cavo.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Federica Cavalera il 27/06/2011 22:04
    Linguaggio raffinato, sembrano costruite parola per parola con una maestria che poche volte ho letto.
  • Anonimo il 28/05/2011 23:16
    splendide metafore... ricercatezza di linguaggio... bellissima
  • loretta margherita citarei il 28/05/2011 22:11
    ottima
  • Ada Piras il 28/05/2011 16:03
    Bella e intensa
  • Verdiana Maggiorelli il 28/05/2011 14:22
    "Fermenta l'assenza / nel mio ventre cavo"

    Bellissima conclusione di un'acescenza-assenza molto interessante.
  • Anonimo il 28/05/2011 12:13
    Ho messo 5 stelline ma ne sono uscite solo 3?????
  • Anonimo il 28/05/2011 12:12
    Mi piace questa particolare poesia! Bravo Free

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0