accedi   |   crea nuovo account

Esseri pensanti

Non si sa mai
a cosa credere.

Sento la forza dell'amore
che vince.

Tenero e dolce
intenso e solido
e nel lungo tunnel buio
che mai si spegnerà.

Il suo canto angelico
d'ogni essere pensante
m'uccide
ed io anziano bambino non posso
che essere abbandonato.

Sveglio nel nulla
nei pericolosi giochi del mattino
arrampicato nei souvenir d'amore
che mi lasciano il loro silenzio.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Ada Piras il 28/05/2011 16:06
    "arrampicato nei souvenir d'amore
    che mi lasciano il loro silenzio"Bella
  • Anonimo il 28/05/2011 12:10
    Bellissima poesia, particolare la rinascita! Veramente bella Sergio! Compliment!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0