PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'ultima sosta

autostrada,
parcheggio,
una sosta -

scendo, ancora ignaro
del mio destino -

dopo pochi minuti
una sgommata e
l'auto non c'è più,
sono rimasto solo -

mi rannicchio in un angolo,
al riparo dal sole e prego,
spero di essere raccolto
da qualcuno...

tu che eri il mio migliore amico
mi hai abbandonato,
mi hai buttato via come
carta straccia, in questo
spiazzo sconosciuto-

ma tutto torna nella vita,
Qualcuno ti punirà----

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • giancarlo milone il 01/06/2011 00:55
    vendicativa eh! Molto bella la poesia
  • loretta margherita citarei il 29/05/2011 22:15
    sicuramente sarà punito, bravissima
  • Bruno Briasco il 29/05/2011 19:18
    mi è scappata una "u" = puoi raccontarcela. Ciaociao
  • Bruno Briasco il 29/05/2011 19:17
    Triste... ma non augurarti che quel che hai ricevuto torni al mittente. Invece dimentica... Ormai è passata, per fortuna e poi raccontarcela. Un abbraccio ------------------------
  • Anonimo il 29/05/2011 14:49
    triste realtà cara grazie... bella e commovente
  • Minalouche TS Elliot il 29/05/2011 12:55
    Pochi versi per descrivere la disperazione che leggiamo negli occhi di chi viene tradito nel modo più subdolo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0