PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Da quando ti amo

Da allora e lo sai
Pasquetta '50
E non dal primo bacio per gioco
Ma da secondo,
su per le scale dell'INCIS
eravamo accaldati
o forse sudati
almeno io lo ero
e scappasti via
ma solo un gradino forse due
era quanto bastava
piccolissima seduttrice in erba!
Se fossi rimasta sarei fuggito io subito dopo
Ma quell'istante ha deciso
Forse
Una vita
Due vite
La mia condannato a inseguirti
La tua perché t'avrei persa
E le altre
Che poi son venute e verranno
Piccola mosca
Piccolissima preda
Che sapeva
O Predatrice inconscia.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 20/10/2011 08:35
    Davvero bella, un gioiellino! Mi ha toccato.
  • loretta margherita citarei il 29/05/2011 22:11
    ottima
  • Cinzia Gargiulo il 29/05/2011 21:17
    Poesia dolce e frizzante al tempo stesso.
    Molto apprezzata!
    Benvenuto nel sito...
  • Ugo Mastrogiovanni il 29/05/2011 17:34
    Ho il piacere di leggere per la prima volta questo mio coetaneo e rimango affascinato dai suoi versi "freschi", tanto attinenti alle mie primavere! La sua arte poetica è una sintesi d'ispirazione vitale, conscia e consapevole di una scelta, sopraggiunta a caso, ma coerente e razionale che meritava proprio una bella poesia come questa.
  • Kiara Luna il 29/05/2011 14:25
    Indelebile il ricordo del primo bacio al primo amore.. ricordo a volte amaro ma... unico.
  • CLEMENTINA MICLAUS il 29/05/2011 14:02
    bello il ricordo del primo bacio, dopo un po' di annì,,,
    ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0