PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sopravvivere

vivere in privazione
d'amore
molto mi addolora.

È tanto il bisogno
d'esser amata
che mi par d'esser
un mendico
seduto sul bordo
di una strada
che più della tesa mano
rivela con gli occhi
il suo triste stato.

Mi fa soffrire
il dover sforzare la mente
per scrivere versi
di una poesia d'amore
immaginando

memore
di un tempo felice
quando
mi bastava chiudere gli occhi
ed il respiro dell'amore
scriveva da solo la poesia.

Mi fa soffrire
abbracciarmi da sola
amarmi da sola
salvata in estremis
dal'adorare
l'egoistico Io
dal generoso
sensibile mio cuore
che non lesina mai conforto
ne messaggi di speranza
a chiunque mi esterna il dolore.

Mi fa soffrire
indossare la maschera
del sorriso
mostrando
una grande forza d'animo
che più non ho...

Sono diventata fragile
insicura
non invento più
sogni...
evanescenti palliativi
non curano il male
del mio animo
illudendolo
con effimera felicità.

Ma nonostante ciò
pur sopravvivendo
pur se infelice
cerco ogni mattino
d'annodar la cravatta
al sole...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Grazia Denaro il 21/01/2012 02:19
    molto bella, triste per i pensieri negativi dell'autrice che le colpiscono l'anima, poesia perfettamente esplicata.
  • Anonimo il 30/05/2011 06:29
    Hai il dono di distillare il dolore in Poesia! Bellissima.
  • karen tognini il 29/05/2011 23:35
    mi hai commossa Lor... fossi un uomo ti corteggerei...
    splendida poesia.. vera... trasparente...
  • laura marchetti il 29/05/2011 19:35
    la poesia va e viene... perchè e amore e tu riesci ad esprimerlo benissimo in tutte le sue forme perchè la tua fonte è inesauribile...è dentro il tuo cuore
  • Giacomo Scimonelli il 29/05/2011 18:48
    immensamente bella
  • Anonimo il 29/05/2011 18:22
    di una poeticità splendida e con una chiusa da oscar
  • silvia leuzzi il 29/05/2011 18:16
    Tenera come un fiore di primavera, se posso timidamente permettermi ti consiglio di andare su modifica e correggere quegli errori di battitura: vedi - meno - al posto di mano e - massaggi - al posto di messaggi. Scusa magari sono licenze poetiche e allora in tal caso perdonami
  • Auro Lezzi il 29/05/2011 17:43
    Quel solo incravattato ringrazia... Ma si spoglirebbe per te... E te regalerebbe i suoi raggi più belli.
  • Kiara Luna il 29/05/2011 17:39
    Si diventa fragili come creta al sole... ci possiamo sbriciolare sotto il peso d'uno sguardo, e sopravvivere così è sempre più spesso insopportabile. Stupenda quanto amara Lor
  • anna rita pincopallo il 29/05/2011 17:15
    brava Loretta è bellissima sei grande
  • Laura cuoricino il 29/05/2011 16:57
    Vera, teneramente triste: un capolavoro, Loretta!
  • Cristina Cirstea il 29/05/2011 16:51
    Molto bella Loretta!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0