accedi   |   crea nuovo account

Vicinanze vertiginose

Rientro nel laboratorio
del mio cuore
e vi scopro
ingombro immane:
catena di rimpianti
casse colme di illusioni.
Dai muri sgretolati di attese
pendono ragnatele di perché
prive di risposte.
Mi fermo attonita
e vedo avvizzito
il fiore della pace.
che innaffio decisa
con l'acqua risorgente
del perdono.
Rivivo.
Sicura ora veleggio
in ritrovato fiume di gioia
e ardita mi immergo
nelle vicinanze vertiginose
di Dio!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 30/05/2011 19:46
    una rinascita ... spirituale che ci riporta al Signore... complimenti ti abbraccio
  • Giacomo Scimonelli il 30/05/2011 12:43
    ''... Dai muri sgretolati di attese
    pendono ragnatele di perché
    prive di risposte...''

    piaciuta... ben scritta
  • Sergio Fravolini il 30/05/2011 07:27
    "il ritrovato fiume di gioia" ...

    Sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0