PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Per te

Sdraiato vicino alla spazzatura
Il cielo nero accarezzava i tetti
Il mio sguardo sfiorava le vecchie mura
Di una città con pochi letti.

Quel rumeno guardava
L’odore infame della notte torinese
che accompagnava
una notte con troppe pretese

Forse avrei fatto meglio a mangiare formaggio
Senza apparecchiare la tavola
A bere vino rosso fino a maggio
In quella sera che mi chiedeva solo una cartolina

Ma io uscii in una notte orribile, non dovevo uscire..
Parcheggiai l’auto vicino ad un ponte
Camminai barcollando verso le luci del locale
Mi respinsero
La mia anima batteva mille percussioni
Il mio cuore spezzava il sangue
Il cervello era in fiamme.

Camminando con il vino nel corpo
Non ti accorgi degli sguardi
Guardi le formiche che rantolano
Ma non ti accorgi della vita

Puzzava il marciapiede
Ma non quanto l’indifferenza
Di coloro che hanno la vita
E la buttano nella merda del mattino

Un suono acido dello stomaco
Ci sono, sono vivo
E scrivo questa realtà
Per te che fai finta di vivere.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 20/01/2014 07:13
    apprezzata... complimenti.

10 commenti:

  • Anonimo il 18/11/2010 15:22
    Un lessico che sa brutalizzare le esperienze di vita. La chiusa è un grido che bolla l'indifferenza umana.
    Un apprezzamento e un invito ad avere più fiducia.
  • Andrea Arvati il 03/03/2010 11:49
    COMPLIMENTI vera e reale, sulla pelle
  • Sashka Gjorgjieva il 16/02/2009 23:12
    molto forte... bella
  • Engjëll Koliqi il 25/10/2008 23:26
    bella e forte
    complimentiiiiii
  • Anonimo il 14/10/2008 13:25
    Le ultime quattro righe mi fanno impazzire!... volevo ancora ringraziarti per un commento ad un mio racconto (molto tempo fa.. non avevo internet.. pardon per il ritardo)... si bela lugosi's dead...è la colonna sonora perfetta...
    a rileggerti
    KL
  • Antonio Pani il 08/03/2008 11:35
    Non so come mai sia saltata fuori la "faccina gialla" nel mio commento. Considerala "nuclearizzata", perchè non c'entra niente!!! Ciao.
  • Antonio Pani il 08/03/2008 11:32
    Traspare l'intensità e il vigore delle sensazioni provate. Mi sono piaciute molto alcune immagini, davvero efficaci (..."cervello... formiche...". Concordo, poi, con Riccardo "di sotto". Bravo, a rileggersi, ciao.
  • Riccardo Brumana il 14/11/2007 22:41
    complimenti, molto forte! peccato per alcune rime che risultano un po' forzate.
  • Giuseppina Liguori il 09/11/2007 19:33
    Mi è piaciuta molto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0