accedi   |   crea nuovo account

Rivelazioni d'Amore

Un pugno di Terra
gettato
in cielo
con Amore
sarà
il nostro sentiero fra le stelle

l'anima
fiorisce
in fioretti

il corpo
prega
in slacciati
corpetti

con il cuor in petto
svestimi sotto sopra

le Tue labbra al mio corpo
incolla

ora
gli argenti

fra le Tue mani
sfogli

la venticinquesima ora
del mio viso giornaliero

una quaresima eretica affamata di vento in etica di "Er"

rivelando
a Te stessa

scritture
di sconosciute
eternità

scritte da Te
per me

in pagine scelte fra fogli donati a cuor di paradiso

se avessi potuto scegliere avrei scelto l'ultima peggiore scelta di vita
sarei diventato l'ombra di un uomo

un'anima nera

pur di stare vicino al Tuo Sole

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Pietro Chiabra il 02/06/2011 11:31
    Vincenzo non smetterà mai di sorprenderci il tuo poetare sempre brillante e brioso mai banale riesce sempre a farsi leggersi con la dolcezza che tu nei versi ci mostri.
  • Anonimo il 01/06/2011 22:35
    Stupenda poesia Vincè... quanto amore...
  • Giacomo Scimonelli il 01/06/2011 15:58
    stupendamente bella.. bravissimo Vincenzo
  • Annamaria Ribuk il 01/06/2011 11:47
    ... l'ombra... nera... che sparisce con il tuo sole... Splendida!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo il 01/06/2011 10:34
    Grande lirica Vince, un portento poetico
  • karen tognini il 01/06/2011 09:10
    Stupenda Vincenzo... se avessi potuto scegliere avrei scelto l'ultima peggiore scelta di vita sarei diventato l'ombra di un uomo.. un'anima nera
    pur di stare vicino al Tuo Sole
  • Anonimo il 01/06/2011 08:20
    Quanto amore in questa stupenda poesia... c'è magia esistenziale in questi versi. Grande. Sei un poeta, Vincenzo... ma non solo nei versi, in tutto. ciaociao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0