PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Per ricordare 1933/1945

Vedo le tue mani accarezzare le sue
palmo contro palmo,
scorrono le dita su ogni piega
sfiori con i polpastrelli,
segui il percorso delle vene,
ascolti il battito del suo cuore,
avvolgi ogni rotondità con infinito Amore
avverto il tremito della sua pelle
quando, le accarezzi la nuca e,
scivoli dolcemente con il dorso
delle mani lungo la schiena,
... dolcezza infinita, infinito piacere
potrò mai io godere del tocco
delle tue mani.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Giulia Aurora il 30/08/2013 15:39
    molto ben costruita un bel scrivere che accompagna il lettore in una tenerezza unica sul finire d'un interrogati che fa pensare l'animo
  • Nicola Lo Conte il 03/06/2011 21:06
    Certo ci sarà qualcuno che saprà ... come sfiorarti la pelle!!!
  • loretta margherita citarei il 02/06/2011 21:19
    notevole
  • Elisabetta Fabrini il 02/06/2011 19:56
    Stupendamente dolce e passionale.. brava Laura!!
  • karen tognini il 02/06/2011 13:19
    Molto molto bella Raggio...

    potrò mai io godere del tocco
    delle tue mani.
  • Giacomo Scimonelli il 02/06/2011 11:43
    versi dolci... bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0