username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

cacciatori di renne

Cacciatori di renne di notte, sui ghiacci,
Atmosfera da sogno, silenzio secolare,
Rotto solo dal sibilo del vento polare;
Lassù, quasi all’orizzonte della terra,
Animali incerti sfuggono alla morte,
E insieme, corrono sul pendio innevato,
Lasciano il branco, tentano la sorte
Ultimi, o quasi, esemplari orgogliosi,
Ingigantiti dal loro stesso coraggio,
Giocano col destino, conquistandosi la libertà,
Inusitati versi, compongono gioiosi!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • lupoalato maria cannavacciuolo il 22/05/2008 18:37
    brrr... sento freddo sia per il gelo che per la paura... m'immedesimo in preda
  • Claudio Amicucci il 05/10/2007 14:40
    Gigi, quando le poesie, con il loro contenuto, raggiungono l'animo immediatamente, a volte può rimanere difficile commentarle. Molti i significati! Piaciuta. Ciao Claudio
  • Anonimo il 30/09/2007 18:46
    Una bella poesia metaforica e precisa, con rime sapientemente discontinue. Molto bene
  • Michelangelo Cervellera il 28/09/2007 23:28
    Tutti lasciamo prima o poi il branco per seguire la nostra strada, facile o perigliosa non potremo saperlo prima.
  • Ezio Grieco il 27/05/2007 01:23
    Dico 10+ e nulla più!!
    Clezio
  • luigi deluca il 11/05/2007 21:04
    grazie, miryam, tu hai capito subito che questa lunga "metafora"nasconde tanti significati, tante indicazioni, tante storie, ma del resto, delle tue capacità ero già certo! Un carissimo saluto, gigi
  • miryam maniero il 11/05/2007 16:10
    molto bella gigi... bello il messaggio
    "lasciano il branco tentano la sorte".. mi piace questa frase, vorrei che tanti tentassero la sorte in questo dannato presente più che mai...
    un caro saluto
  • SILVANO DOLCI il 08/05/2007 09:50
    La terra, la nostra rigogliosa natura, un bene per tutti noi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0