accedi   |   crea nuovo account

A... a

Ascoltando i rumori della sera,
il tuo viso mi appare
al tremolar
della fiamma di una candela
e nella penombra
scorgo i tuoi occhi
a fissare nei miei
la luce riflessa
di questo spicchio di luna
e dimentico le parole che non volevo udire
e dimentico il freddo
e dimentico la leggerezza superficiale
di ciò che mi ha ferito
e ascolto
quel piccolo calore pulsante in mezzo al petto
e assaporo quella strana sofferenza
e riconosco con consapevolezza
che anche se mai staremo insieme
ti amerò
fino all'ultimo dei miei giorni...

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0