PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

TUTTO SCIVOLA VIA

Tutto scivola via così
ai lati delle nostre barriere

come un atomo di luce
che sfila dentro a un giorno
i treni che si prendono alla stazione

ora che più stretto si fa questo inferno
e la solitudine del vento è tra le spine

ora che questo limite
profondo ci sorprende
ed il mare è tra le mani degli scogli

siamo pagliacci senza vestiti per l’inganno
bordi fra le crepe di un bicchiere

ora che niente può fermare questo inverno
questo male che c’inarida da sempre
ora che la cattedrale
è sospesa nel deserto
e il silenzio rotola alla fine delle scale

scivola via come nel buio
s’incamminano le stelle
gli sguardi che s’inerpicano nelle serrature

senza mai finire
senza mai arrivare
dove non possiamo mai respirare
e più sorridere
dove non possiamo mai liberare
questi occhi nel cielo di un azzurro

scivola via senza un attimo
la parentesi di una lacrima nell'universo

scivola via come l'amore fra le lenzuola e le coperte
che in noi si è arreso.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 29/01/2014 00:10
    apprezzata, complimenti.

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0