username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ritratto

Mi chiese di fare il suo ritratto
ed io presi la matita
e ci misi tutta la sincerità possibile
per restituire ai suoi lineamenti
la luce dei miei occhi
era bello mio padre
bello come il sole
forse per questo ha sempre
temuto il tempo
lo vedevo spesso volgersi
indietro e soffermarsi su pagine
di un passato
sorrisi e brillantina
foto in bianco e nero patinato
era bello mio padre
quando parlava della sua gioventù
anche se avvertivo in lui tanto
rimpianto
e riversava sui miei anni
i suoi sogni
le sue attese
le sue speranze
era orgoglioso quando tornando
ascoltavo i suoi racconti
raccontavo dei miei traguardi
consegnando alla sua persona
i complimenti della gente
e con timida consapevolezza
sfiorava dolcemente il mento
fingendo di non sentire più
il richiamo di un passato
di esser forte
per quei capelli bianchi che
aveva conquistato
per quella fragile sensibilità
dietro una lacrima
che usciva di nascosto
era bello mio padre
avrei voluto somigliare a lui
mentre lo stavo scoprendo
senza rendermi conto
che la felicità mi era seduta
accanto
era bello mio padre
col vestito buono della festa
quello che indossava il giorno
che mi portò sull'altare
avrei voluto stringerlo e tenerlo
fermarlo
ringraziarlo per tutto cio'
che mi aveva dato
urlargli tutto il bene
che non gli avevo dimostrato
corrergli dietro
con la sua nostalgia
lo vedevo seguire lei
a capo basso
che lo portava via

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Verdiana Maggiorelli il 24/11/2011 19:13
    "... ci misi tutta la sincerità possibile
    per restituire ai suoi lineamenti
    la luce dei miei occhi"
    I tuoi versi sono il mio commento. Hai usato il rosso del cuore per questo ritratto e al cuore è arrivato. Brava!
    Hai fa
  • giorgio giorgi il 08/06/2011 10:04
    Anche questo è un ritratto donato ai lettori e scritto con la penna dell'amore.
  • Don Pompeo Mongiello il 05/06/2011 19:16
    Un plauso per questa tua veramente bella!
  • Anonimo il 05/06/2011 09:27
    tuo padre è ancora bello laura... ti capisco in questa poesia mi sono rispecchiata... anche se avevo 9 anni... quando Lei lo ha portato via... un abbraccio carla
  • denny red. il 05/06/2011 02:45
    Molto.. Molto Bella!!!!

  • Anonimo il 04/06/2011 08:10
    un vero amore trasmesso con tutto il cuore nella figura della persona più cara, guida di vita, immagine della nostra stessa figura. Bravissima Laura, emozionante leggerti. Ciao Salva.
  • Sergio Fravolini il 04/06/2011 06:44
    Un'opera lunga e toccante.

    Sergio
  • loretta margherita citarei il 04/06/2011 05:50
    molto bella toccante poesia, complimenti
  • Giacomo Scimonelli il 03/06/2011 21:40
    ''Mi chiese di fare il suo ritratto
    ed io presi la matita
    e ci misi tutta la sincerità possibile
    per restituire ai suoi lineamenti
    la luce dei miei occhi
    era bello mio padre
    bello come il sole
    forse per questo ha sempre
    temuto il tempo...''

    commovente... senza parole... evito di dire altro per non sminuire un'opera doilcissima di una figlia ''innamorata''del proprio padre... sei fantastica... magica nel trasferire le tue sensazioni al cuore del lettore

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0