username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'angelo cosmico

Non so se questa primavera possa giovarmi,
quanto il cielo imperi all'osanna delle strie.

Sola è adesso, la rondine peregrina ai miei occhi
che han visto appena dipanarsi lusinga di stagione.

All'universo dei voli appartengono i gabbiani,
alle amiche stelle i sogni luminescenti.

Io li ho raggiunti non come Icaro la chimera,
ma afferrandomi alla rete celeste che li avvolgeva.

Così, volò distante e senz'ali il mio pensiero
fendendo alte cime col petto avvinto dalle piume.

Tanto m'esortò alla vita l'onirico tempo,
da rendere adorno di nuova luce il verde prato.

E alla costanza di viole nate su bordure d'aiole,
s'allietarono le orme a soffici sentieri.

Mirando il creato, l'ardore mi destò dal silenzio dell'amore,
tal che udii il canto dell'acqua sciogliersi nel gelo.

Si temprò la mia vena al fluido d'ogni istante
come arcobaleno s'insinua nel grigio-nero della tempesta.

E un pennello cangevole pinge l'universo
con mano che governa l'immensa tela del pianeta.

Ma la misura dei colori esulta la mia passione
di quel viso che lumeggia nell'aprìco orizzonte.

Lo vedo sovrastare vivo la spuma scintillante,
splendente e aperto al cielo in evaporazioni di mare:

Lo vedo mitigare nubi avverse d'incenso inebriante,

1234

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Graziano Giudetti il 16/06/2011 16:45
    Grazie Patrizia, vivere di poesia, mi aiuta molto a toccare il cielo con lo spirito giusto, ciao
  • Anonimo il 15/06/2011 19:22
    Mi trovo in difficoltà, davvero molto bella, poche parole per quanto ben strutturate, non renderebbero giustizia all'emozione provata. Vorrei poter avere l'emoticon adatta per stringerti la mano! Superba!!!
  • Graziano Giudetti il 09/06/2011 16:30
    Ciao Elisa, grazie di cuore, a presto Graziano
  • ELISA DURANTE il 09/06/2011 12:55
    Una poesia così lunga era indispensabile per esprimere tante emozioni e così profonde.
    Mi ha colpito molto e mi è piaciuta moltissimo. È davvero splendida.
  • Graziano Giudetti il 05/06/2011 17:04
    La poesia mi ha ridato la vita in un momento cruciale e il racconto in versi, ha contribuito a farmi conquistare quella levità necessaria per attenuare il dolore e mi ha restituito alla gioia di esistere. Grazie a Nicoletta, Carla e Loretta. Ciao
  • nicoletta spina il 04/06/2011 23:29
    Stile colto e pregno di sentimento in cui alberga alto sentire.
    La penna crea mirabili bellezze e la bravura eccelsa ne fa un poema stupendo.
    Un inchino a questi versi.
  • Anonimo il 04/06/2011 21:51
    non ho parle, ne sono all'altezza di esprimere in queste poche righe la bellezza di questo poema, non direi poesia... una cosa posso dire... questo amore descritto tra le bellezze del cielo e della terra... ha fatto vibrare le corde della mia anima... un poeta nullada eccepire... i miei complimenti servono a poco... mi inchino alla sua bravura carla
  • loretta margherita citarei il 04/06/2011 21:24
    apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0