username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ti ho visto stanotte

Ti ho visto stanotte,
nel buio giocavi,
con la mia ciabatta rotta
ed un gomitolo di lana.

Ti ho visto stanotte,
nel mio pensiero notturno,
nel momento che sta
tra il sogno e la veglia.

Ti ho visto stanotte,
non eri con me,
ti sento vicino
anche se non ci sei.

Ti ho visto stanotte,
nel mio cuore,
nella mia testa,
nella mia anima.

Sei mia essenza,
sei mio tutto,
non mi lasciare
perché temo che questa volta
non ce la farei.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • GiuseppeCristiano Merola il 12/07/2011 15:15
    Alessandra, ha scritto una poesia sciolta, senza alcun vincolo, lasciando andar la penna sul foglio... Brava
  • Don Pompeo Mongiello il 27/06/2011 14:39
    Molto piaciuta e stimata questa tua veramente tanto bella!
  • Marco Briz il 25/06/2011 02:44
    L'ho letta stanotte e mi ha fatto veramente piacere rileggerla... forse perchè oltre ad essere vera, la sento molto mia in molte esperienze vissute. Brava
  • Anonimo il 05/06/2011 07:11
    Un amore perduto... uomo o gatto, poco importa, perchè l'appello è comunque accorato... non mi lasciare, temo che questa volta non ce la farei... brava. ciaociao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0