PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nascondino

giocare a nascondino
come bambini spensierati
questo è stato il nostro
amore, in principio.

ci cercavamo e poi
sparivamo, per giorni,
fino a che uno dei due
cedeva ed era uno splendido
ritrovarsi -

adesso il gioco è finito,
troppe responsabilità,
i figli, il lavoro,
ma la nostalgia di momenti
magici è sempre viva...

la notte ci raggiunge
che siamo stravolti
ma le mani si cercano
ancora, riusciamo
ad amarci pian piano,
con occhi che sorridono
al buio -

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Bruno Briasco il 06/06/2011 17:49
    Una favola di poesia con una chiusa magica! Bravissima.
  • Sergio Fravolini il 06/06/2011 09:07
    Molto bella mi piace.

    Sergio
  • angela testa il 06/06/2011 08:04
    L'amore con il tempo cresce sempre di più... con la famiglia diventa più grande... sè si trova il tempo di fare il gioco del nascondino diventa ancora più bello... bellissime parole...
  • Anonimo il 05/06/2011 18:36
    Succede sempre così all'inizio, ma poi l'amore vero prende il sopravvento! Bella poesia.
  • Alessia Torres il 05/06/2011 15:56
    Anche per me il nascondino era il gico preferito in assoluto! Quante serate estive trascorse in questo modo da piccola... bellissime e piene di entusiasmo...
    ma bellissimo finale con occhi che sorridono al buio!
  • silvia ragazzoni il 05/06/2011 12:49
    "riusciamo ad amarci pian piano
    con occhi che sorridono
    al buio"... bella Grazia!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0