accedi   |   crea nuovo account

pezzi di noi

Sono pezzi di noi quelli che ci lasciamo dietro
Brandelli frantumati che
come cocci di vetro
vorremmo reincollare
tentando
un po’ goffi e con molto rammarico
di rimetterli dentro come nostro viatico
Come fosse il biglietto che ci porta
dove ognuno è diretto

Sono pezzi di noi anche quelli che diamo
per amore
o
perché percepiamo
che uno scopo recondito
dell’essere al mondo
è quello di lasciar
come scia
un segno che ne perpetui il ricordo

Il ricordo
non la memoria
Il dovere di gestire il fardello
che qualcuno ci passa e che dobbiamo passare
Non è così tanto quello che io t’ho donato
Non è tanto nel numero
ma che ha già il suo passato
Ne ha più di mille di anni
ed è stato raccolto e così trasformato
in oggetto
perfetto per l’uso che vuoi

Questo è un pezzo di noi
Un pezzo di me e di colui che mi fece
Di qualcuno che ormai si trasforma
per ciclo e natura
nella stessa materia
la medesima
che un giorno qualcuno
qualche altro
sotto forma di oggetto
donerà a un tuo figlio di figlio
in questo ciclo perfetto.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Dorian Gray il 14/08/2007 18:58
    La seconda strofa mi sfiora da vivino... Bella.
  • elenio pallini il 16/05/2007 00:39
    davvero una poesia straordinaria. Un quadro ben definito e ottimamente dipinto. Ne sono rimasto incantato. Grazie.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0