PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Er referendum

"A sor Patrì, 'ndo 'nnate co sto passo sverto?"
disse 'na voce da lontano.
Con fil de voce assai sconvorto:
"Corro a votà", rispose l'omo anziano

"E che mai ce sarà da vota, stavorta?
Un giorno si ed uno no na votazione,
è sempre 'n broglio, mica na scoperta.
Me meraviglio che siete 'n boccalone!"

A tale frase er pensionato se fermò,
riprese fiato per risponnere alla celia,
E cco voce ferma stavorta precisò:
"Er referendum è na cosa seria!

Pe' l'Italia io detti il mio primo voto,
era il due giugno der quarantasei
erano tempi dar futuro ignoto
ed oggi è propro uguale a' tempi miei

Io vojo ddi' la mia, adesso come allora
pe' non lassa er potere ai soliti magnaccia
e te che sei nobile per abbassarti ar voto
non lamentarti se poi lo prennerai in saccoccia!"

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • ELISA DURANTE il 01/07/2011 10:40
    Molto simpatica! Ottima la punzecchiata a chi va "fuori porta" e poi si lamenta se i risultati non lo aggradano!
  • bruno saetta il 06/06/2011 11:51
    Grazie a tutti.

    precisazione: 4a strofa, dove dice "P è" deve leggersi "pe' ". Purtroppo il sistema modifica il testo senza motivo. Si vede che non conosce il romanesco
  • Barbara Scarinci il 06/06/2011 10:45
    Apprezzatissima!! Molto carina e soprattutto sentita, d'accordissimo con il suo contenuto!
  • Fernando Piazza il 06/06/2011 07:31
    Bravo Bruno, anche sottoforma di poesia (tra l'altro molto godibile) l'appello al Referendum è una grandissima idea. Ognuno fa quel che può per sensibilizzare l'opinione pubblica, se poi lo si fa in modo creativo è ancora più apprezzabile... Molto piaciuta.
  • Anonimo il 05/06/2011 19:49
    Molto apprezzata.. anche le rime... quella che ho sentito di più è l'ultima... non lamentarti se poi lo prennerai in saccoccia!"
    ciaociao... e me raccomanno... s'à da votà!!!... ahahah... ciaociao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0