PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Week end a Farfa

Sola, in mezzo alla natura,
spazia lo sguardo mio
da questa altura.
Lassù trionfa austero,
un antico Monastero;
tanti paesi intorno,
come una corona
fanno da contorno.
Monti, colline,
viottoli, stradine.
Appollaiato sotto un pino,
un musicante suona il violino;
una coppietta poco distante,
giura di amarsi eternamente:
"luce di diamante,
che non mente!"
la campana con i suoi rintocchi,
attira l'attenzione dei miei occhi,
è la chiesetta dell'Abazia,
che suona l'Ave Maria!
In quella stradina
in mezzo al verde,
ecco che s'incammina
tanta gente:
"fedeli pronti al richiamo di Dio,
che non riesco a sentire io!
Di nuovo suona la campana,
la sento sempre più lontana,
la voce della natura è più forte,
dentro di me
si aprono tutte le porte:
"amore, gioia, riconoscenza,
gratitudine.
Le dono a "Te" Dio,
queste mie ore di solitudine!

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 09/08/2013 06:06
    Molto apprezzata, complimenti.

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -