username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Le tue mani invano

Ascolta...
nel vento risuona una musica
antica
insieme al tremito di una voce
amica.
Suona ancora per me arpa
eolica!
Canta ancora per me voce
magica!
Guarda...
nel cielo risplende un astro
lontano,
ci chiama Venere a un amore
profano,
ma il pianto riga il tuo viso
diafano,
mentre stringo le tue mani
invano...

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 25/06/2011 21:30
    trovo sia ben scritta, piacevoli versi... nonostante tutto invano stringi le sue mani... bella
  • vincenzo aruta il 07/06/2011 09:48
    Per Maria: versi istintivi senza nessun obiettivo, semplicemente una ricerca di musicalità. Se ci sono riuscito o meno è un altro conto.
  • ELISA DURANTE il 07/06/2011 08:01
    Mi ha evocato versi classici e poi un pensiero: "Che cosa le hai fatto? Perchè piange?"
    Quindi credo che la poesia sia... migliorabile!!!
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 06/06/2011 23:34
    Non la so definire. Non da emozioni... almeno a me non ne ha date, forse ha una complessità che non percepisco. Non piaciuta!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0