accedi   |   crea nuovo account

Il Joker

Posso chiamar ciò amore?
No, sarei stolto
cos'è allora?
Un lacerante... ossessivo... desiderio

Seppur sofferente e imbarazzato
l'animo mio riman lì fermo a gemer
d'un'inutile e patetica sofferenza

Oh certo l'audacia gli urla di piantarla
ma il focolar del coraggio non arde due volte
giacchè favelle son volate alate.. invisibili

Son rapide le parole.. subdole... ingannevoli
dello spirito orribil veleno
dell'eroe morte.. del vigliacco linfa

Non son abbracci
non son sorrisi
non son baci... ma del joker triste maschera...

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 20/09/2011 13:42
    non mi è piaciuta un gran chè, per via dello stile che, da ignorante quale sono, non so apprezzare.
  • Gianni Spadavecchia il 07/06/2011 00:25
    Carina Marco! Come sei sempre molto strano xD Mi rispecchio nei primi versi..
  • Marco Ambrosini il 07/06/2011 00:13
    vi prego di non commentare "non capisco il senso" o robe del genere, se dovete commentare fate critiche positive o negative che siano... grazie

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0